+39 328 9650 490 info@dorianomarcucci.com
Doriano Marcucci intervistato dalla tv nazionale Russa

Doriano Marcucci intervistato dalla tv nazionale Russa

Sintetico, lineare il servizio svolto da RUSSIA 1, tv nazionale della Russia che con professionalità e competenza ha evidenziato la maestria dell’Italia e in particolare della regione Marche nella eccellente produzione di calzature.

Il teleobiettivo si è calato nel calzaturificio dalle grandi proporzioni sia nella deliziosa e creativa bottega artigiana di Doriano Marcucci dove il giovane Maestro insieme ad un anziano artigiano sono stati colti durante attimi del loro prezioso lavoro che si avvale oltre che all’uso di vecchi strumenti anche di grande manualità, creatività, di fantasia, di tecniche specifiche.


L
ink video esterno alla fonte.

Rapida ma puntuale, è stata poi la panoramica sulle scarpe di Doriano Marcucci: pezzi unici nella lavorazione, nella colorazione, nell’uso dei materiali, nei modelli.

Questo filmato girato da Russia1 è un importante omaggio e apprezzamento per il nostro Made in Italy una valorizzazione per l’artigianato di cui il Maestro Doriano Marcucci è promotore non solo al livello nazionale ma anche internazionale.

Un ringraziamento speciale alla troupe per il servizio trasmesso in Russia.

Chiamata alle armi: Adunanza delle Marche Orientali – 26/09/2014

Chiamata alle armi: Adunanza delle Marche Orientali – 26/09/2014

Incorreggibili, Irresistibili, Inarrestabili, Illustri Cavalieri, Illustre e Promettente Scudiero, Abile Maestro Calzolaio, Indimenticati Amici, alla comunicazione relativa alla Nostra Adunanza, sono subito pervenute oltre 20 prenotazioni in appena 24ore, in nessun precedente evento era successo qualcosa di simile, e questo senza aver ancora annunciato con la dovuta e meritata solennita’, che il Jamon Iberico tagliato in sala sara’ un Jose’ Carrascos Gran Reserva 36 mesi da 8 kili, con ogni probabilita’ il miglior Jamon Iberico in circolazione, e quindi, che e’ lo stesso dire, per molti Aficionados il miglior prosciutto al mondo.

Ma non e’ tutto.

Il Roast Beef, tributo alla Nostra anglomania manifesta,
sara’ accompagnato da un vino tanto buono quanto difficilmente reperibile ed ormai prossimo “alla estinzione”,
un Aglianico del Vulture che sara’ presentato da colui che ne e’ stato un po’ il padre,
ossia il Nostro Cavaliere potentino Luigi Ianniello,
si tratta del Vigna della Corona annata 2003,
l’ultima disponibile.

Da ultimo il fatto che la realizzazione della Scarpiera del Gentleman,
che almeno per questa prima parte accompagnera’ le Nostre Adunanze per i prossimi 12 anni,
avvenga nelle Marche e non a Milano, Parma o Bologna,
per mano di Doriano Marcucci, Maestro Calzolaio in Montegranaro,
allievo prediletto dello Scomparso,
Indimentica ed Indimenticabile,
Ciabattino Basilio Testella detto “Basi'” padre indiscusso della scarpa fatta a mano “made in Marche”,
deve riempirci di orgoglio,
l’orgoglio che merita il riconoscimento Magistrale di un primato artigianale,
poiche’ di questo si tratta,
della calzoleria Marchigiana.

Non credo di dover aggiungere altro,
come il Martini che Sabato 27 preparera’ il Nostro Rigoroso Cerimoniere Renzetti,
per chiedervi una presenza massiccia,
Virile, Elegante.. Cavalleresca,
tributo all’accoglienza che meritano i tanti nostri fratelli Cavalieri che come mai tanto numerosi’ ci raggiungeranno per partecipare alla IV Adunanza della Prefettura Cavalleresca delle Marche Orientali.
La Nostra Adunanza !!
Numaquam Servavi,
Semper Eadem,

el Prefecto

Intervista a TV2000

Intervista a TV2000

Intervista di TV2000 dove sono state presentate alcune delle scarpe fatte a mano di Doriano Marcucci.

Tra queste quelle per Benedetto XVI, le scarpe tricolore del 150° donate al Presidente Napolitano e le scarpe dedicate al grande Renato Zero.

Per questa intervista si ringrazia TV2000 per la sensibilità mostrata nei confronti dell’artigianato italiano e delle produzioni autentiche del Made in Italy.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=lpHpOYPiH8w[/youtube]

Il Maestro Doriano Marcucci incontra Guinga

Il Maestro Doriano Marcucci incontra Guinga

Incontro avvincente tra Doriano Marcucci e il chitarrista Guinga (Carlos Althier de Souza Lemos Escobar) uno dei più importanti chitarristi di tutto il Brasile, artista a tutto tondo ha scritto il suo primo successo a soli diciassette anni, oggi è considerato tra i più grandi del mondo.

Un incontro particolare ma probabile, quando le energie dell’arte si muovono la possibilità che se incontri in forme diverse ma complementari è elevato, così è stato, l’arte del calzolaio e quella del musicista fuse insieme, uno spettacolo!

Un capolavoro per Benedetto XVI

Un capolavoro per Benedetto XVI

Un capolavoro di artigianato, che esprime ad oggi il massimo della qualità ricercata nella scarpa; dalla ricerca dei materiali e delle lavorazioni più pregiate, alla più elevata abilità dell’esecuzione manuale.

Doriano Marcucci artigiano, ma forse la migliore definizione sarebbe Artista, con questa creazione ha superato se stesso e forse ogni altra realizzazione di scarpe mai fatta prima; la cura nei dettagli impeccabile: dalle cuciture alla fibbia personalizzata con lo stemma papale inciso a mano, lo stesso stemma sulla suola colorata di un rosso unico frutto di un lungo lavoro e ricerca, nel tacco sono incise le iniziali del nome di Benedetto XVI, il colore rosso della suola tamponata a mano, contrastato da una cornice nera, danno alla suola un’impronta davvero unica.

La realizzazione rigorosamente artigianale in ogni dettaglio, per un capolavoro di manualità unica, come unica è la personalità alla quale queste scarpe sono dedicate, Benedetto XVI, Doriano da tempo pensava di realizzarle e nel momento in cui ha iniziato a lavorarci il profilo di come dovevano essere fatte è venuto da sé, i materiali, i colori e la combinazione di ogni elemento è stato frutto di un desiderio che ha spinto ad una così importante creazione, possiamo dire molto ben riuscita.

Alcuni hanno fatto notare che questo paio di scarpe per l’importanza, la qualità ed il risultato visivo che ne consegue, dovrebbero essere esposte in un grande museo, a testimonianza del fatto che la manualità e l’arte che queste scarpe riescono ad esprimere è tutt’altro che storia antica; Doriamo Marcucci oggi riesce a stupire con le sue calzature fatte a mano, di questo il Maestro Basilio Testella sicuramente ne sarebbe stato felice.

Pubblicato anche su Fashion Italy