Le scarpe per il cammino di Kiko Arguello

Le scarpe per il cammino di Kiko Arguello

Doriano Marcucci l’eclettico calzolaio artista del nostro tempo, dopo aver realizzato le scarpe per il Papa Benedetto XVI, raggiunge un altro obiettivo molto importante, le calzature per uno dei più conosciuti e importanti catecumeni dei nostri tempi al servizio della Chiesa, Kiko Argúello, calzature commissionate e donate per volontà di un gruppo di fratelli delle Marche, patria indiscussa dell’arte calzaturiera.

Pittore e accademico a Madrid consegue il titolo di professore in pittura e disegno, grandi riconoscimenti e un premio vinto appena ventenne organizzato dalla Delegación Nacional de Juventudes del Movimiento Nacional, in seguito una crisi di vita che lo spinge a un forte cambiamento e conversione, dedicherà poi tutta la sua vita a Gesù e alla Chiesa, che porterà alla nascita del Cammino Neocatecumenale, che non è un movimento o un’associazione, ma uno strumento nelle parrocchie al servizio dei Vescovi per riportare alla fede tanta gente che l’ha abbandonata.

Iniziato negli anni ’60 in uno dei sobborghi più poveri di Madrid da Kiko Argúello e da Carmen Hernandez, venne promosso dall’allora Arcivescovo di Madrid, Casimiro Morcillo, che constatò in quel primo gruppo una vera riscoperta della Parola di Dio ed un’attuazione pratica del rinnovamento liturgico promosso proprio in quegli anni dal Concilio.

Vista la positiva esperienza nelle parrocchie di Madrid e di Roma, nel 1974 la Congregazione per il Culto Divino indicò il nome di Cammino Neocatecumenale per questa esperienza. Si tratta di un cammino di conversione attraverso il quale si possono riscoprire le ricchezze del Battesimo. Il Cammino si è diffuso in più di 900 Diocesi di 105 Nazioni, con oltre 20 mila comunità in 6.000 parrocchie.

Doriano ha realizzato, queste calzature rigorosamente fatte a mano, cercando di unire diverse componenti che ha intuito nella personalità di Kiko Argúello, la sobrietà, l’arte e la bellezza della Vita.